Piante bulbose: l’Agapanto

di Gioia Bò

Torniamo nuovamente ad occuparci di bulbose, sebbene la pianta in questione non sia proprio adatta alla coltivazione nella stagione più fredda dell’anno. Ma nel nostro girovagare alla ricerca di nuove specie da proporvi, ci ha colpito la strardinaria bellezza dell’Agapanto e non volevano perdere l’occasione di parlarne con largo anticipo rispetto al periodo della messa a dimora o della fioritura.

L’Agapanto (o Agapanthus) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Liliacee, che può raggiungere i 60 centimetri di altezza. Ha foglie verdi, nastriformi, dal portamento arcuato, che tendono a seccare e a cadere nel periodo di riposo vegetativo, per poi tornare più belle che mai in primavera.

Ogni stelo può arrivare a portare fino a 30 fiori di colore blu, riuniti in una sorta di ombrello dall’aspetto molto caratteristico ed apprezzabile dal punto di vista visivo.

Come coltivare nel migliore dei modi una pianta di Agapanto? Prima di tutto, occorre precisare che questa pianta può essere collocata sia in vaso che in piena terra, avendo cura nell’ultimo caso, di ricoprirne il piede con foglie e paglia nel periodo invernale. Nel caso invece si opti per la coltivazione in vaso, basterà riportare la pianta all’interno delle mura domestiche nella stagione più fredda.

L’importante è collocare la pianta di Agapanto in una posizione soleggiata, su un terreno composto da terra fibrosa (l’ideale è un mix di foglie, sabbia e concime). L’innaffiatura deve essere regolare nel periodo che va dalla primavera all’autunno, mentre in pieno inverno è consigliabile sospendere completamente le irrigazioni.

Di fondamentale importanza è il rinvaso, visto che l’Agapanto tende a crescere in fretta. Nel periodo primaverile si può provvedere a spostare la pianta in un vaso leggermente più grande del precedente o addirittura in piena terra, ammesso che le temperature non scendano sotto lo zero.

Come potete vedere non occorre una cura assidua per la coltivazione dell’Agapanto, ma bastano poche e semplici attenzioni per circondarsi di una pianta dal portamento spettacolare, che colorerà di azzurro le vostre estati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.