Settembre, bulbose da mettere a dimora: il tulipano

di Valentina

Parliamo di bulbose. L’autunno è il periodo giusto per iniziare a mettere in dimora le bulbose primaverili, e la fine del mese di settembre è ottimale per mettere a dimora i tulipani. Questo magnifico fiore, simbolo dell’Olanda, è da sempre uno dei più amati dalla popolazione. Oggi vi spiegheremo come fare in modo che il vostro giardino assomigli intorno ai mesi di aprile-maggio, ad una arcobaleno variegato di questi stupendi fiori.

Se non avete la possibilità di mettere a dimora i bulbi fin da ora non preoccupatevi, avete tempo fino a novembre. Se non possedete dei bulbi già pronti, potete rivolgervi al vostro vivaio di fiducia, chiedendo però dei bulbi di tulipano perenni  in modo da utilizzarli anche il prossimo anno. Mi raccomando, al momento dell’acquisto fate attenzione che i bulbi non siano marci o affetti  da vuoti nella struttura , o ancora coperti da strane polverine: sono tutti segni che vi possa essere un parassita che li affetta.

La messa a dimora, a seconda degli spazi che avete a disposizione, può essere fatta sia sul terreno che in un vaso. L’importante è che abbiate la possibilità di inserire il bulbo nel terriccio ad una profondità di almeno 10 cm. Non importa la tipologia, l’importante è che il terreno sia ben drenato: con i ristagni di acqua vi è il pericolo che il bulbo marcisca.

E’ consigliato, a prescindere dal luogo della messa in dimora, di piantare i bulbi ad almeno 20 cm l’uno dall’altro per far si che possano svilupparsi adeguatamente e crescere. Non otterrete, specialmente in vaso, un insieme molto fitto come lo vorreste, ma sicuramente eviterete sia uno sviluppo limitato che dei fiori piccoli e privi di brio.

Dato che a seconda delle varietà la fioritura del tulipano è più o meno tardiva, potete comprare bulbi di diverso genere per avere una fioritura prolungata.  Per recuperare il bulbo, una volta che il tulipano è sfiorito potete aspettare qualche giorni per far si che riassorba gli elementi nutritivi dalle foglie e dallo stelo, dopodiché potete dissotterrarlo, farlo asciugare per due settimane all’ombra e ripiantarli fino all’autunno successivo, sempre ovviamente che siano in buone condizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.