Terriccio universale con muffa, cosa fare

di Valentina Commenta

Aprire il sacco appena acquistato e ritrovarsi con del terriccio universale pieno di muffa: cosa fare? L’importante è non entrare in modalità panico: vi sono delle azioni da poter compiere per poter salvare il tutto ed utilizzarlo senza problemi.

terriccio con muffa

Teoricamente le muffe non compromettono la validità del terreno, ma possono essere pericolose per la pianta da mettere a dimora o per il seme da far germinare: è per questi motivi che bisogna cercare di correggerlo.

Cause della muffa sul terriccio

La formazione della muffa sul terriccio può dipendere da molti fattori: troppa umidità, conservazione sbagliata e poca ventilazione prima dell’impacchettamento. Può accadere anche con il substrato in vaso: portare attenzione a questi particolari può solo rivelarsi utile.

Eliminare la muffa dal terriccio

Difficilmente si eliminerà tutta la muffa dal terriccio universale, questo va sottolineato. A prescindere dal risultato finale la prima cosa da fare è far prendere aria allo stesso. La terra ha bisogno di asciugarsi, sia per eliminare il grosso della muffa e renderla inoffensiva, sia per far disperdere il cattivo odore che sicuramente avrà conquistato con la “fermentazione“. La presenza di formazioni molto grandi o eccessive possono essere eliminate manualmente. In generale il terriccio necessita di essere drenato, quindi per l’asciugatura è conveniente stenderlo sopra un piccolo strato di perlite o argilla espansa.

Per quanto possa essere uno shock trovare del terriccio universale con la muffa non serve disperare: basta apportare quelle correzioni naturali che consentano un suo utilizzo privo di rischi per la pianta sul lungo termine.

Photo Credits | Gennady Grechishkin / Shutterstock.com

google-max-num-ads = "1">