Lewisia Cotyledon, pianta resistente al freddo

di Valentina

La Lewisia Cotyledon è una pianta resistente al freddo tra le più interessanti a livello estetico. Si tratta di una succulenta originaria della California e appartenente alla famiglia delle Portulacaceae. I suoi colori pastello la rendono perfetta per adornare giardini e balconi.

Questa pianta molto graziosa è dotta di foglie sempreverdi dai margini ondulati riunite in un rosetta densa. La fioritura avviene nei mesi di maggio e giungo, ma ciò non toglie che come pianta resistente al freddo sia perfetta per far parte degli esemplari da coltivare per non avere spoglio il proprio giardino.

Fioritura della Lewisia

La fioritura della Lewisia è allo stesso tempo delicata e di impatto a livello visivo. I suoi fiori hanno un diametro di circa 4 cm e sono caratterizzati principalmente dai toni del rosa con venature bianche.  Essi amano un’esposizione in pieno sole, sia in estate che in inverno a patto però che sia ben riparata dalla pioggia. Questo perché si tratta di un esemplare che non ama l’umidità e che la teme molto.

Le innaffiature devono essere sempre regolari, soprattutto quando la pianta è in fioritura. Il ritmo che andrebbe rispettato è quello di un’annaffiatura ogni due settimane. Esso è da diradare nel restante periodo dell’anno. E’ bene regolarsi con l’umidità della terra e dare acqua solo quando il terriccio sarà asciutto.

Concimazione e parassiti

La concimazione della Lewisia deve incominciare sul finire dell’inverno attraverso l’utilizzo di un fertilizzante a lenta cessione di tipo granulare. Essa deve essere ripetuta ogni due mesi per fermarsi poi in autunno. Pur temendo la siccità, il vero problema di questa pianta è la parassitosi fungina: questo tipo di malattie possono mettere a dura prova la sua sopravvivenza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.