Come scegliere il terriccio giusto

di Daniela

La scelta del terriccio da mettere nel vaso è molto importante per lo sviluppo della pianta e quindi è opportuno conoscere quali sono le diverse esigenze delle piante in fatto di terreno; ecco, quindi una panoramica di terricci presenti sul mercato da scegliere in base al tipo di pianta da trattare.

Terriccio universale

Sotto la denominazione di “terriccio universale” si annoverano diversi tipi di prodotto, tuttavia, generalmente questi contengono una buona percentuale di sostanza organica, capacità di trattenere l’acqua e un pH neutro; inoltre può essere arricchito al momento dell’uso con altri prodotti. Questo terriccio è adatto alle piante da fiore oppure per migliorare la qualità del terreno in giardino.

Terriccio per acidofile

Il terriccio per acidofile è un prodotto a base di diverse torbe miscelate tra di loro, quindi è un terreno essenzialmente fibroso e ricco di sostanze organiche, povero di minerali, a ridotta salinità, capace di trattenere l’acqua; questo terriccio è l’ideale per le cosiddette piante acidofile, cioè quelle che amano i terreni a pH acido, come gardenie, ortensie, azalee e camelie.

Terriccio per cactacee

Il terriccio ideale per le cactacee è quello sciolto, ricco di sabbia e di materiale organico ben decomposto; solo con un terreno che possiede queste caratteristiche le cactacee e le altre succulente potranno crescere nel modo adeguato.

Terriccio per agrumi

Per chi non ha esperienza, la coltivazione in vaso degli agrumi è quella più difficoltosa perché oltre al terreno e alle diverse cure bisogna fare i conti con il clima che spesso non è quello indicato per queste piante; non potendo certo ovviare alla situazione climatica, bisogna almeno cercare di aiutare lo sviluppo di queste piante con il terriccio adatto. Il terriccio per agrumi deve contenere un’alta componente organica in grado di trattenere l’umidità senza disperdere l’acqua; inoltre, deve essere leggero e preferibilmente arricchito con pomice.

Terriccio per le rose

Il terriccio per le rose è un prodotto specifico che viene usato per il rinvaso o la messa a dimora delle rose, ma può essere usato anche come ammendante per migliorare la qualità del terreno; è composto di humus vegetale, è capace di assicurare un’elevata ritenzione idrica , è soffice e leggero. Questo terreno è indicato soprattutto per la messa a dimora delle rose a radice nuda o per quelle propagate per talea.

Terriccio per ortaggi

Il terriccio per gli ortaggi deve essere fertile, ricco di nutrienti in grado di mantenersi nel tempo, meglio se composto da torba, humus e stallatico maturo, perché deve nutrire a lungo la pianta; il terreno ideale per gli ortaggi, inoltre, deve essere anche soffice e ben drenato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.