Tulipani, cure e coltivazione

di gianni puglisi

Il tulipano, botanicamente noto come Tulipa, è una pianta bulbosa appartenente alla famiglia delle Liliaceae di origine asiatica e mediterranea, ma ormai diffusa in tutto il mondo; nel nord Europa il tulipano fu introdotto nel 1500 e fin da subito ebbe una diffusione molto rapida, soprattutto in Olanda, tanto da diventare il Paese leader nella coltivazione di questa pianta bulbosa.

Con il passare del tempo la coltivazione dei tulipani ha fatto molti progressi, sviluppando centinaio di specie ibride e di cultivar: basti pensare che la classificazione moderna dei tulipani prevede quindici gruppi, dei quali sono uno è composto dalle specie botaniche, mentre gli altri sono tutti occupati dai vari ibridi divisi per colore dei fiori, per periodo di fioritura e per dimensioni.

Senza dubbio, l’enorme diffusione dei tulipani è da ricercare nella facilità di coltivazione, nel delicato profumo e nella bellezza dei fiori molto colorati che fioriscono in primavera, precisamente da marzo a maggio.

Come coltivare i tulipani

I bulbi di tulipano vanno messi a dimora in vaso o in giardino ed esposti in un luogo soleggiato e riparato dal vento, all’interno di un terreno profondo e sciolto; queste bulbose sono molto adattabili dal punto di vista del clima: amano primavere fresche e piovose, estati calde e asciutte e non temono i freddi invernali, il che le rende piante perfette per essere coltivate alle nostre latitudini e durante tutto il corso dell’anno.

Molto importante per la cura dei tulipani è l’annaffiatura soprattutto se li coltivate in vaso oppure se la stagione primaverile risulta essere particolarmente asciutta: in questi due casi bisogna annaffiarli per tutto il periodo vegetativo; essenziale è anche la concimazione, che dovrà essere effettuata non appena le foglie iniziano a svilupparsi.

Come dicevamo, i tulipani posso essere coltivati sia in vaso che in giardino; il momento migliore per porli a dimora è senza dubbio l’autunno, stagione che presenta le condizioni ottimali per permettere ai bulbi di assestarsi nel terreno.

Per la messa a dimora procedete così: interrate i bulbi ad una profondità di circa 10 0 15 centimetri, usando un terreno ricco e fresco e scegliendo un luogo soleggiato: in questo modo i bulbi di Tulipa saranno riparati dalle gelate e potranno trascorrere l’inverno a riposo garantendo un’abbondante fioritura primaverile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.