Piante grasse, come proteggerle dal freddo

 
Daniela
27 dicembre 2011
Commenta

Adesso che il freddo e il gelo sono veramente arrivati è necessario pensare alle piante che sono in balcone e che soffrono di questa situazione climatica, come ad esempio le piante grasse che, generalmente, patiscono molto il freddo e i bruschi abbassamenti di temperatura; se oltre al freddo, poi, piove spesso o c’è molta umidità, i danni potrebbero raddoppiarsi: ad esempio, il terreno che si bagna durante il giorno si gelerà la notte provocando, alla lunga, anche la morte della pianta.

Non c’è altra soluzione, quindi, che proteggere le nostre piante grasse ritirandole in casa; l’ambiente ideale sarebbe quello con una temperatura di circa 10-12°C senza sbalzi e con un’esposizione soleggiata come, ad esempio, le scale vetrate, una stanza senza termosifoni accesi o un balcone verandato.

In questo momento è molto importante annaffiare nel modo giusto: bagnate con moderazione, basta una volta al mese; se l’ambiente nel quale vivono le piante grasse è riscaldato, come un appartamento, ricordate di nebulizzarle e, in ogni caso, non lasciate ristagni idrici nel sottovaso per evitare l’insorgenza di marciumi radicali. In questo periodo non sono necessarie le concimazioni che andranno riprese soltanto in primavera.

Nelle regioni più miti del centro e del sud Italia potete anche lasciare le piante all’esterno ma solo se la temperatura non scende sotto i 5°C e se possono essere tenute in un luogo riparato dal vento, dalla pioggia ed esposto al sole, proteggendole con un telo di plastica da non tenere a contatto con le foglie o in una mini serra; in alternativa rivestite i vasi con dei fogli di giornale e pacciamate il terreno.

Se decidete di lasciare le piante grasse all’esterno non sarà più necessario annaffiarle fino all’arrivo della primavera, perché in questo periodo andranno a riposo smettendo di crescere per poi riprendere vigore con l’arrivo della bella stagione quando potrete ricominciare a bagnarle.

Photo Credit: Thinkstock

google-max-num-ads = "1">
Articoli Correlati
YARPP
Piante grasse congelate, come fare?

Piante grasse congelate, come fare?

L’inverno sta lentamente passando, anche se le temperature non sono certamente alte. Se vi siete scordati le piante grasse all’esterno, o comunque non le avete salvaguardate mettendole in una zona […]

Piante grasse che resistono all’inverno

Piante grasse che resistono all’inverno

Non tutte le piante grasse vanno ricoverate in casa nel corso del periodo invernale. Ci sono alcune succulente che possono sopravvivere all’aperto, nonostante le basse temperature. Ovviamente trattandosi di piante che amano […]

Cura delle piante grasse in ottobre

Cura delle piante grasse in ottobre

Le piante grasse, che nel periodo primaverile ed estivo stavano all’aria aperta, nel mese autunnale e invernale andranno messe a dimora in casa o in un ambiente riparato. In realtà […]

Le piante grasse

Le piante grasse

Per quanto diffuso il termine “pianta grassa” dal punto di vista botanico non è corretto. Il termine giusto per indicare le piante i cui tessuti si presentano carnosi è piante […]

Piante grasse, come annaffiarle

Piante grasse, come annaffiarle

II dosaggio delle annaffiature è molto im­portante nella coltivazione delle piante gras­se. Esse, infatti, sono particolarmente sensi­bili agli eccessi di umidità e ai fenomeni de­rivanti dai ristagni idrici, che si […]

Lista Commenti