Le strutture di protezione contro il freddo invernale

di gianni puglisi

Le piante che mal sopportano il freddo invernale ma che sono costrette a stare all’aperto, necessitano di una serie di protezioni e coperture per salvaguardarle da piogge e gelate. Vediamo quindi, quali sono i materiali e tipi di protezione più comuni per difendere le piante dal gelo invernale.

Proteggere le piante dal freddo, il tessuto non tessuto

Un materiale particolarmente adatto per proteggere le piante dal gelo è il tessuto non tessuto o agritessuto; è un prodotto simile al tessuto ma ottenuto con procedimenti diversi da quelli che portano alla realizzazione dei tessuti comuni. Il tessuto non tessuto ripara dal freddo ma non dal passaggio dell’acqua; in commercio è reperibile l’agritessuto in colore verde e bianco e con diversi spessori; esiste anche una versione tubolare particolarmente adatta per proteggere dal freddo le piante arbustive.

Proteggere le piante dal freddo, il telo in plastica

Una delle protezioni più comuni è senz’altro il telo in plastica, un materiale disponibile in diversi spessori e misure; l’importante è posizionare bene il telo in modo da consentire una ventilazione adeguata. Nelle giornate soleggiate è bene scostare il telo in modo da permettere il ricambio d’aria ed evitare che formi la condensa sulle foglie.

Proteggere le piante dal freddo, il cannicciato

Per cannicciato si intende una parete realizzata con canne di bambù legate tra loro che si usa per proteggere le piante dal vento, soprattutto nelle zone marine; in particolare, per proteggere le palme dal vento, queste stuoie di bambù di avvolgono intorno al fusto in modo da non far penetrare l’aria all’interno.

Proteggere i bonsai dal freddo

Anche i bonsai possono vivere all’aperto specie se sono ottenuti da specie autoctone; l’importante è proteggere il loro apparato radicale, avvolgendo il vaso in uno strato di tessuto non tessuto.

Proteggere le piante grasse dal freddo

In inverno, le piante grasse devono essere tenute all’interno e riparare quelle che si trovano in piena terra con un sistema di piccoli tunnel coperti o di serre fredde; se rimangono all’esterno è molto importante non annaffiare le succulente nel periodo invernale, in quanto il substrato deve rimanere ben asciutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.