Piante grasse congelate, come fare?

di Redazione

Spread the love

L’inverno sta lentamente passando, anche se le temperature non sono certamente alte. Se vi siete scordati le piante grasse all’esterno, o comunque non le avete salvaguardate mettendole in una zona riparata e coperta, ecco che potrebbero essersi verificati dei danni importanti. Cosa fare in caso di piante grasse congelate?

Il problema principale delle piante grasse non è tanto il freddo, dato che sono diverse le succulente che resistono fino meno 10 gradi, quando l’umidità, in quanto amano il terreno ben secco e asciutto, senza acqua.  Il gelo di fatto distrugge le cellule che si trovano all’interno del fusto della pianta, la parte non legnosa. Muoiono sia fusto che foglie, lentamente.

Prima le parti esterne della pianta grassa tendono a diventare mollicce e flosce, poi si verifica la comparsa di tessuti necrotici, scuri. Ma se le piante hanno preso il gelo, le piante grasse si possono salvare? Dipende da quanto tempo sono state a contatto con freddo e con l’umidità. Se sono i fusti o gli apici ad aver preso freddo, potrete salvare la pianta togliendo queste parti danneggiate.

Se invece le piante sono completamente mollicce e flosce non c’è niente da fare: vi conviene gettare via la pianta e sostituirla con una nuova. In generale potete comunque asportare la parte rovinata dal freddo, utilizzando delle forbici pulite, per evitare l’insorgenza di funghi e batteri, cercando di salvare quanto più possibile. Subito dopo averla potata evitare di esporla al sole diretto.

Foto credit Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.