4 consigli per coltivare i lamponi

di Valentina

Ecco 4 consigli per coltivare i lamponi con semplicità e successo. Non sono molte le cure di cui questo frutto necessita, ma se portate a compimento con attenzione le stesse faranno in modo tale di assicurare un raccolto buono e gustoso.

1. Terreno

Il lampone è una pianta da frutto che si adatta a qualsiasi tipo di terriccio nelle zone temperate. E’ ovvio però che maggiore sarà la presenza di nutrienti, migliori saranno i risultati in termini di sviluppo e fruttificazione.  E’ consigliato quindi dare una leggera vangata aggiungendo allo stesso del compost o del letame maturo in modo da arricchirlo organicamente.

2. Concimazione

Mettendo da parte la fertilizzazione atta alla preparazione del substrato, i lamponi hanno bisogno di essere concimati nel corso della loro vita. Questa azione consente infatti di controllare più da vicino lo sviluppo della pianta e la sua fruttificazione. Essa viene chiamata fertilizzazione di mantenimento: sebbene possa essere usato qualsiasi ritrovato che abbia il giusto equilibrio tra azoto, potassio e fosforo, è sempre meglio utilizzare dei condimi organici da distribuire nella stagione autunnale. Quelli più adatti ai lamponi sono la pollina, la paglia trinciata ed il letame.

3. Potatura

A fine inverno ed ad inizio primavera si deve eseguire una potatura che punti ad eliminare dalle piante di lamponi i tralci che hanno fruttificato con annesso accorciamento dei rami e l’eliminazione dei polloni deboli insieme alle parti secche o malate dell’esemplare.

4. Pacciamatura

La pacciamatura è una delle cure più importanti che si possono elargire ai lamponi: mantiene il giusto grado di umidità e protegge da malattie e dalla crescita di piante infestanti.

Photo Credits | Oleg Elena Tovkach / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.