Siepe estiva gustosa? More e amponi

di Valentina

Una siepe estiva gustosa? Avete mai pensato alle more ed i lamponi? Stavo pensando di suggerirvi un tipo di divisorio per il vostro giardino, quando affacciandomi alla finestra ho visto e ricordato quella che condivido con il mio vicino. Ed ho avuto un epifania. Per chi volesse impiantare una  alternativa nel proprio spazio verde, questa rappresenterebbe una soluzione gradevole ed ottimale.

Ora, è ovvio che non si tratta di un risultato ottenibile in modo istantaneo, non si può pensare infatti di andare in un vivaio e farsi dare dal commesso una siepe di more o di lamponi pronta all’utilizzo, ma se curata e seguita con il passare dei mesi, nel corso dei mesi estivi non solo si potrà contare su una costruzione, un arredamento particolare per il nostro giardino, ma anche su succosi frutti da gustare. Per esperienza poi, posso dirvi che la siepe di more, una volta avviata, è molto resistente alle intemperie e non troppo difficile da gestire.

Ora, il rovo delle more cresce abbastanza velocemente ed è in grado se dotato del giusto supporto, di tappezzare in maniera adeguata lo spazio. In tal senso, se abitate in campagna può essere considerata anche un’ottima alternativa ad un recinto o ad una staccionata divisoria. Il lampone non è dotato di spine, fattore che lo rende decisamente più gestibile, ma cresce a piccoli cespugli, quindi se avete intenzione di formare delle siepi con queste due piante da frutto, dovete prendere le giuste misure e fare in modo che entrambi possano godere dello spazio necessario.

Consigli da seguire: potete chiedere al vostro vivaista di fiducia una pianta di mora inerme, senza spine. Non costano molto. Fate in modo tale che il terreno nel quale metterete a dimora la pianta sia ben concimato, e non fatele mai mancare l’acqua nei periodi più importanti. Parliamo di maggio e dell’intera estate, corrispondenti al momento della fioritura e della fruttificazione. Una siepe non crescerà in un giorno, ma i suoi frutti difficilmente mancheranno di allietarvi.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.