Bordure mobili o fisse?

di Valentina

Riprogettare un giardino sottintende sempre il prendere determinate decisioni. Esse talvolta sono legate all’effetto scenografico che si vuole ottenere, altre volte alla comodità di modifica in caso si voglia cambiare. In tal senso vogliamo portare il discorso sulle bordure. Meglio mobili o fisse?

Ci spieghiamo meglio. Quando creiamo un’aiuola, automaticamente creiamo un bordo per lei.  La bordura può essere naturale e fatta di altre piccole piante e può essere in muratura e mattonato, quindi fissa. Ma può essere mobile, magari composta di pietre o di piccoli altre suppellettili e materiali facilmente removibili dal luogo di utilizzo. Quale delle due “formule” conviene scegliere? Non è una decisione facile da prendere perchè bisogna prima comprendere che tipo di aiuola si vuole creare e come far funzionare al meglio la sua gestione. Per un’aiuola rocciosa ad esempio sceglieremmo un tipo di bordura fissa, che possa adeguarsi con il resto e creare una sorta di passaggio visivo omogeneo con il paesaggio circostante.

Per un aiuola di fiori o di piccoli cespugli, a meno che il progetto non preveda il richiamo di murature particolari relative alla conformazione della casa o al perimetro del giardino, puntare a qualcosa di removibile ci sembra più adeguato. Non solo sono diverse le soluzioni disponibili, ma un questo modo si ha anche la possibilità di cambiare con più facilità luogo di messa a dimora delle piante se si ha voglia di rinnovare o se si ha bisogno di “rinnovare” il terreno. Certo, molto poi dipende dal gusto personale di chi arreda il giardino e dalle esigenze dettate dagli esemplari che si vogliono coltivare.

Non vi è quindi una bordura “standard” da preferire all’altra. Ma vi sono due possibilità che devono essere opportunamente valutate al fine di fare la scelta che meglio si adatta alle proprie esigenze. Non affettatevi mai ma ponderate con attenzione.

Photo Credits | Alison Hancock / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.