Ciliegi in fiore, in Giappone si celebrano con l’Hanami

di Valentina

Spread the love

La primavera riempie la nostra vita di tanti colori. Tra le piante che più colpiscono l’attenzione vi sono i ciliegi. La loro fioritura semplice e bianco-rosata, è in grado di lasciare davvero a bocca aperta. Da qualche anno a questa parte, per celebrare questo magnifico fiore, anche in Italia si svolge una festa giapponese particolarmente sentita: l’Hanami.

La traduzione letterale di questa festa è “ammirare i fiori” ed effettivamente è ciò che queste festa propone.  Non parliamo di una celebrazione che dura un solo giorno, ma di un periodo di comunione con la natura che parte dall’inizio di aprile e si esaurisce più o meno a metà maggio, man mano che tutti gli alberi del Giappone fioriscono.

Anche se in questo caso parliamo essenzialmente dei ciliegi da fiore giapponesi, i Sakura. Una tradizione di stampo millenario, ancora vissuta dalla popolazione come un evento speciale, a tal punto da spingere milioni e milioni di giapponesi a migrare nel paese verso le località dello stato più famose per i loro alberi. Un po’ come la nostra Pasquetta (nonostante le diverse connotazioni della festività, N.d.R.) la celebrazione è una scusa ottima per passare del tempo all’aperto e fare una bella scampagnata corredata da picnic all’ombra degli alberi in fiore.

Questa tipologia di festeggiamento dura anche nel corso della notte, anche se in quel caso non si parla più di Hanami, ma di Yozakura, “la notte del ciliegio”. Questo fiore per la cultura giapponese è molto importante: pure essendo sinonimo di delicatezza e fragilità, è anche simbolo di rinascita e della bellezza della vita nel linguaggio dei fiori.

In Italia l’Hanami si festeggia a Roma, al Parco Lago del quartiere Eur. Il nostro clima ci consente di iniziare prima i “festeggiamenti”, che in questo periodo toccano il loro punto più alto. Il luogo delle celebrazioni è chiamato “Passeggiata del Giappone” grazie proprio ai ciliegi donati alla Capitale dalla città di Tokyo.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.