Concime, meglio liquido o granulare?

di Valentina

E’ meglio utilizzare un concime liquido o granulare? E’ questa la domanda che chiunque di noi, almeno una volta si è posto davanti allo scaffale di questi prodotti prima dell’acquisto. Anche conoscendo la composizione chimica degli stessi e ciò che deve contenere la formulazione per prendersi cura delle piante, effettuate questa scelta non è mai facile.

Per dare una prima risposta generale potremmo dirvi che essenzialmente dipende da pianta a pianta e dalle sue necessità. ma andando più nello specifico vi è un altro fattore altrettanto importante: il rapporto della persona con il prodotto stesso. Una volta trovata la giusta composizione chimica in base alle necessità (azoto per sviluppo, fosforo per fiori, potassio per frutti, N.d.R.) entra in gioco la capacità dell’appassionato di giardinaggio di utilizzare il concime. Prendete quello liquido: con lui è ovviamente più difficile sbagliare la dose. Basta infatti inserirne un misurino nel volume d’acqua indicato ed innaffiare. Questa è un’azione però che deve essere eseguita ogni volta che annaffiamo le proprie piante e se si pensa che in questa forma il concime è già diluito, va da sé che sfuma la convenienza dell’acquisto, visto che nello stesso è già contenuta una certa quantità d’acqua.

Con il concime granulare questo problema non vi è.  Esso si usa normalmente una volta ogni 2-3 settimane ed  è molto concentrato. Un fattore ottimale se si tiene da conto il rapporto qualità/prezzo del prodotto ma “problematico” se si pensa alla gestione della concimazione stessa. E’ necessario infatti calcolare bene le dosi, onde evitare un eccessivo uso del prodotto o ancor peggio l’utilizzo di una quantità irrisoria, che in alcuni casi può portare ad una mancanza di alimentazione per la pianta con i problemi che possono conseguirne. Immaginate di sbagliare la concimazione del bonsai che stavate coltivando con amore, mandando all’aria mesi di cure. Converrete che bisogna essere coscienti di ciò che si fa. Se avete il giusto tempo da dedicare alle vostre piante, date sfogo a tutto il vostro pollice verde ed utilizzate un concime liquido. Se avete poco tempo, puntate su quello granulare facendo estrema attenzione alle dosi.

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.