Concorso Internazionale delle Rose Nuove di Monza: vince la Danimarca

di Valentina

Spread the love

Il Concorso Internazionale delle Rose di Monza è uno dei contest più interessanti che si svolgono nella nostra penisola nel periodo primaverile. La manifestazione, tenutasi presso il roseto “Niso Fumagalli” di fronte alla Villa Reale cittadina ha visto primeggiare tra tutte, la Danimarca e la Germania, surclassando gli esemplari di rosa francesi, considerate solitamente il top della categoria.

La Francia non è riuscita a bissare il successo ottenuto con le sue rose rosa a Roma, piazzandosi in quest’occasione al secondo posto.  Sei medaglie per le prime classificate a parimerito, solo cinque per le cugine d’Oltralpe. Le rose rosa “Naomi” da taglio danesi hanno ammaliato i giudici chiamati a decidere della migliore rosa da taglio: non paghi, questi stupendi fiori sono stati in grado anche di vincere il riconoscimento più prestigioso, la “Corona della Regina Teodolinda” per la rosa più profumata.  E non ci crederete mai, stentiamo quasi anche noi, il suo profumo viene definito dagli esperti del settore sia potente che fresco. Un mix di “mare” e bergamotto che ricorda molto il profumo di Giorgio Armani “Acqua di Giò”: con un tale esemplare è impossibile competere.

La manifestazione quest’anno è stata caratterizzata da un incredibile successo, non solo per la presenza di rose provenienti da tutto il mondo, ma anche per il modo con il quale tutto è stato organizzato ed il grande richiamo che è stato  in grado di offrire. Il roseto si è espresso in tutto il suo fulgore quest’anno, anche grazie ad un lavoro impegnativo e di precisione eseguito dai giardinieri che nel corso dei mesi si prendono cura di questo magnifico spazio verde.

L’ibridatore danese Poulsen non ha mancato di conquistare anche il secondo posto per le rose floribunde con la sua “Eze”, caratterizzata da folti mazzi di fiori gialli. E se la Germania ha dato il meglio di se con la “Cute haze” bianca ed a fiore piccolo, non possiamo dimenticare di menzionare il nostro più interessante esemplare, la rosa presentata dalla Rose Barni, caratterizzata da mazzi giallo-arancio e molto ricca di petali.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.