La rosa Melissa Bassi: nuovo ibrido francese

di Valentina

Un fiore creato e dedicato per un angelo che si è spento troppo presto. E’ questa la varietà Melissa Bassi di rosa creata dall’ibridatore Delbard in Francia e dedicata all’omonima ragazza di sedici anni che rimase vittima lo scorso 19 maggio dell’attentato compiuto presso la scuola Morvillo-Falcone di Bridnisi.

Una rosa speciale della quale cento rosai verranno regalati direttamente da George Delbrar alla cittadina, per dare colore e profumo al giardino dedicato alla giovane, inaugurato ieri e posto davanti alla scuola dove questa tregedia è avvenuta. Sarà quello il luogo dove le rose verranno mese a dimora. La notizia di questa creazione e del successivo regalo è stata data dall’ibridatore in persona al sindaco di Brindisi Mimmo Consales. Come un comunicato della stessa amministrazione specifica, l’idea della realizzazione e della fornitura gratuita è nata proprio lo scorso maggio, in occasione dello svolgimento del Concorso Internazionale delle Nuove Rose Premio Roma. I partecipanti vennero a conoscenza di ciò che accade nella scuola e nacque l’idea di creare una nuova rosa che funzionasse da simbolo contro la violenza.

La rosa Melissa è nata dalla collaborazione del professionista francese e l’Associazione Italiana Direttori e tecnici dei pubblici giardini. Di varietà floribunda, questo esemplare porta arbusti a cespuglio caratterizzati da una fioritura molto ricca presente sui rami a mazzetti di tre-cinque fiori color panna dotati di sfumature ocra ed il cuore rosato da pennellate di colore albicocca. Si tratta di un ibrido molto resistente e profumato, adatto ad essere coltivato in vaso.

Un fiore elegante e molto bello sia in composizione che a livello cromatico, perfetto per commemorare una giovane vita come quella di Melissa Bassi. E sarà uno spettacolo poter ammirare questi arbusti nel giardino a lei dedicato. Una memoria tangibile e naturale di come sia importante dire no alla violenza per preservare vite innocenti.

Photo Credit | Delbard

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.