Crisantemi: come curarli durante l’inverno

di gianni puglisi

I crisantemi che avevano allietato i giardini con i loro fiori a novembre sono ormai sfioriti; ecco, quindi, qualche consiglio per mantenerli in salute fino all’arrivo del prossimo autunno e della prossima fioritura.

Per prima cosa tagliate un terzo della lunghezza dei rami sfioriti con una forbice molto affilata, in modo da ottenere un bel taglio netto, poi procedete con il rinvaso; attendete una giornata senza pioggia, meglio se con il sole, e rinvasate la vostra pianta di crisantemi in un grande vaso pieno di terriccio universale mescolato ad un po’ di stallatico sfarinato e ad uno strato di argilla espansa sul fondo.

Dopo aver effettuato l’operazione di rinvaso, annaffiate il tutto e lasciate il vaso all’esterno, senza preoccuparvi del freddo e della pioggia: i crisantemi sono piuttosto robusti e non temono né il freddo intenso né addirittura la neve.  Nonostante le piante siano sfiorite già da un pezzo, i rametti dei crisantemi continueranno ad essere verdi per un altro po’ di tempo, ma anche quando inizieranno a seccarsi non spaventatevi: la pianta non sta per morire anzi, si sta preparando per un nuovo ciclo vegetativo.

Con l’arrivo della bella stagione, infatti, spunteranno alla base dei nuovi getti che sostituiranno quelli della stagione passata e fioriranno rigogliosamente durante il prossimo autunno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.