Bulbi primaverili, cosa fare quando sfioriscono?

di Redazione

I bulbi primaverili sono i primi fiori a sbocciare quando iniziano i primi caldi e spuntano i raggi di sole ancora timidi: annunciano l’arrivo della bella stagione rendono il giardino o il balcone allegro e colorato! Ma cosa fare dopo che sono sfioriti e le foglie si sono seccate? Ecco alcuni consigli utili per conservare i bulbi quando sono sfioriti, pronti per essere ripiantati il prossimo anno.



Generalmente i bulbi si possono lasciare anche in vaso, continuando ad annaffiarli finchè hanno le foglie verdi, mentre quando ingialliscono rallentate con le innaffiature, fino a quando foglie e fiori non saranno completamente secchi. A quel punto tagliate completamente le parti secche e mettete i vostri vasi in una zona riparata, all’ombra, in un angolo del vostro giardino o di balcone.

Fino alla fine dell’estate, inizio ottobre circa, non considerateli, poi iniziate piano piano ad irrigarli nuovamente, ed a concimarli: si tratta di un passaggio importante perchè sarà necessario per garantirgli la prossima fioritura. I bulbi a riposo estivo possono essere conservati in un luogo fresco e ombreggiato, magari in segatura o sabbia, così da non rischiare di disidratarsi, per poi ripiantarsi ad ottobre.

foto credit Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.