Preparare il giardino alla fioritura primaverile, cosa fare a febbraio

di Marion

Nonostante l’inverno sia ben lungi dal volgere al termine, per i giardinieri, che siano provetti o “in erba”, febbraio è il momento giusto per cominciare ad occuparsi delle piante e prepararle a dare il meglio di sè in primavera; in altre parole, possiamo già cominciare ad occuparci della cosiddetta progettazione del giardino, così come della terrazza e del balcone.

Per prima cosa, assicuriamoci di essere in possesso di tutto ciò di cui avremo bisogno nelle prossime settimane: vasi, sottovasi, terriccio, fertilizzante, argilla espansa e attrezzi. Quindi puliamo ciò di cui disponiamo già e procuriamoci quel che ci manca.

Vediamo adesso quali lavori ci attendono:

Rinvasare le piante

Alla fine del mese di febbraio rinvasiamo le piante trasferendole in un contenitore un po’ più grande di quello che le ospitava in precedenza. Prima di procedere al rinvaso, assicuriamoci che i vasi di destinazione siano ben puliti; se utilizziamo vasi di terracotta ricordiamo di tenerli a bagno almeno mezz’ora prima dell’utilizzo, servirà ad evitare che assorbano l’acqua del terriccio. Dopo il rinvaso innaffiamo abbondantemente la pianta. Per migliorare il drenaggio sarà utile stendere uno strato di argilla espansa sul fondo del vaso prima di aggiungere il terriccio.

Moltiplicare e ringiovanire le piante erbacee

Sempre verso la fine del mese possiamo moltiplicare le erbacee e dare loro una bella svecchiata: estraiamole completamente dal terreno e, con le mani, dividiamo i fusti con le relative radici in più parti; la parte centrale della cosiddetta ceppaia (appunto l’insieme di radici e fusti) va completamente scartata. Quindi ogni singola parte va rinvasata in terriccio nuovo.

Febbraio è anche il periodo più indicato per potare la stella di Natale: tagliamo i rami per un terzo della lunghezza e mettiamola a riposo in un luogo fresco della casa; innaffiamo con moderazione fino alla primavera, quando la pianta potrà essere trasferita in un luogo ombroso all’aperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.