Fiori di campo: il Fiordaliso

di Daniela

Il fiordaliso è una pianta erbacea perenne e annuale, originaria dell’Europa, dell’America settentrionale e dell’Asia. La sua denominazione botanica è Centaurea, un nome che affonda le sue origini nella mitologia: secondo la leggenda, infatti, il centauro Chitone sarebbe stato guarito da un impacco di Fiordaliso.

Più recentemente, e cioè al tempo di Napoleone, il re di Germania Guglielmo I, fuggendo da una battaglia, si ritrovò in un campo di grano dove vide la madre intrecciare dei mazzetti di fiordaliso per calmare i bambini che erano con lei; quando ritornò sul trono mise il fiordaliso nel suo stemma araldico.

Questo delizioso fiore di campo possiede foglie alterne di colore verde brillante e fiori con due strati all’apice di lunghi steli: quelli interni fertili e quelli esterni sterili; i colore tipico del fiordaliso è l’azzurro, ma ci sono anche varietà di colore giallo, rosa o bianco. Esistono varie specie di questo fiore, le più comuni sono la Centaurea cyanus, cioè il fiordaliso di campo, e la Centaurea montana, una varietà tipica delle Alpi.

Fiordaliso, cure colturali

L’esposizione prediletta del fiordaliso è in pieno sole, e come quasi tutte le piante perenni non soffre il freddo invernale; riesce a svilupparsi in qualsiasi tipo di terreno, anche se preferisce quelli ricchi di materia organica. Il fiordaliso necessita di annaffiature regolari e abbondanti, avendo cura di lasciar asciugare il terreno; è, inoltre, buona norma offrirgli, ogni 20 giorni, del concime per piante da fiore mescolato all’acqua.

La moltiplicazione del fiordaliso avviene per seme, e sia le varietà perenni che quelle autunnali possono essere seminate direttamente a dimora all’inizio della primavera; per avere una fioritura più rigogliosa è consigliato seminare i fiordalisi a fine estate, proteggendoli in un semenzaio per tutto l’inverno, e mettendoli a dimora in primavera. I fiordalisi sono piante molto resistenti e difficilmente vengono attaccati da malattie e parassiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.