Fiori finti e naturali, le tendenze del 2014

di Valentina

Potrà sembrare strano , in un blog come questo, parlare di fiori finti. Ma è innegabile: soprattutto quando arrediamo le nostre case, se non abbiamo tempo di dare ai fiori naturali le cure necessarie, è su di loro che puntiamo. Vogliamo scoprire insieme quali siano le tendenze per entrambi?

Per riuscire nel nostro scopo ci affidiamo all’ultima edizione del Macef che grazie, per l’appunto, alla sua sezione dedicata alle decorazioni interne, regala una fotografia alquanto significativa di quello che possiamo aspettarci per l’anno in corso in materia floreale. Per ciò che concerne i fiori finti, va ammesso che quest’anno a farla da padrone sono le composizioni che in qualche modo richiamano la luce. Molto successo hanno avuto infatti degli alberi artificiali luminosi dotati di fioriture in grado, nella loro semplicità di dare un tono totalmente differente all’ambiente.

Scendendo nello specifico delle fioriture di tendenza, per quanto artificiali, è innegabile che le più apprezzate siano stati i papaveri con quel loro rosso sgargiante che mai manca di affascinare anche nei campi incolti e le magnolie che con i loro toni rosati diventano delle vere e proprie protagoniste. E sebbene noi vi consigliamo senza ombra di dubbio di dedicarvi ad un esemplare vero, va ammesso che i bonsai e le orchidee finte ma finemente riprodotte. Fiordalisi e camelie, alocasie e cornus quasi straripano dai propri stand.

E questo ci porta a pensare che anche per ciò che concerne i fiori naturali, le tendenze non si discostano da ciò che è stato presentato. E’ vero che se vogliamo coltivare da soli noi queste fioriture dobbiamo ovviamente rispettare la loro stagionalità e le cure che necessitano. Ma questo ci ha mai fermato dal godere della bellezza di un fiore? La risposta è ovviamente no. Quindi se siete alla ricerca di un fiore che possa rendere il vostro appartamento speciale… servitevi pure con questi quieti suggerimenti.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.