Fioriera, quale scegliere?

Spread the love

fioriere

Sul mercato esistono tantissime tipologie di fioriera, ognuna pensata specificatamente per le singole esigenze della pianta che vi verrà ospitata, soprattutto in termini di collocazione e orientamento al sole.  Le tipologie di fioriere sono principalmente tre: da giardino, con spalliera o da balcone. La prima è la classica, in terracotta o in pvc, la seconda si compone di due parti, la fioriera vera e propria e una griglia, nella parte bassa, che costituisce un supporto per le piante rampicanti, che vi si adagiano sopra, crescendo in maniera ordinata.

Quella da balcone invece è dotata di ganci che consentono di posizionarla comodamente, sotto una finestra ad esempio o alle inferriate del balcone stesso. La prima cosa da considerare quando dovrete scegliere la fioriera più adatta è la destinazione e dello spazio che avete a disposizione. Se la pianta necessita di molta luce, ecco che una fioriera da balcone è la soluzione migliore perchè facilmente spostabile a seconda della posizione della luce solare.

Se le fioriere da scegliere sono destinate alle verande oppure al giardino, potete optare per dei modelli in legno, dove potranno essere inseriti fiori e piante a vostro piacimento, creando delle composizioni piacevoli. In caso di giardino rustico optate per delle fioriere in cotto o ancora in pietra, oppure ancora, potete realizzare voi stessi delle bellissime fioriere ricavate da mezzi tronchi, svuotati all’interno.

Per quel che riguarda i materiali, le fioriere da balcone sono solitamente realizzate in pvc, materiale resistente alle intemperie e leggero, mentre quelle con spalliera o classica da giardino sono da preferire in legno e cotto.

Foto credits: Thinkstock

Lascia un commento