Orchidee, come prevenire le principali malattie

di Giulia Tarroni Commenta

Le orchidee sono delle piante delicate che necessitano di attenzioni specifiche, soprattutto occorre prevenire alcune patologie che possono danneggiare o far morire, queste piante meravigliose. Ecco alcuni consigli utili per prevenire le principali malattie, ed evitare di correre poi ai ripari! Per prima cosa controllate che l’orchidea sia posizionata alla giusta temperatura e con la luce, abbondante, che non arrivi direttamente sulla pianta: questa predilige un ambiente umido, non secco. Mettere gli umidificatori nella stanza in cui è sta l’orchidea potrebbe rivelarsi una buona idea.

Orchidee


Controllate sempre il vaso dove è ricoverata, ed eliminate le parti di substrato che risultano marce, così come anche le foglie morte. Un capitolo a parte merita poi il discorso del rinvaso e della potatura: si tratta di due eventi importanti per la pianta, che la possono traumatizzare e possono favorire il diffondersi delle malattie. Per tale ragione occorrerà sterilizzare gli strumenti da potatura, evitando di usarli per le altre piante, per non diffondere i batteri nocivi.

Se avete potato la pianta, non annaffiatela subito ma lasciate che le ferite si cicatrizzino e richiudano: non tenete le orchidee troppo vicine tra di loro, soprattutto in caso di nuove arrivate, che dovranno restare per un periodo in una sorta di quarantena, per verificare che non vi siano parassiti. In ogni caso tenete a mente che tutte le piante soffrono in particolare modo per l’eccesso idrico (annaffiatele solo quando è necessario), per scarsa illuminazione e un posizionamento sbagliato. Vedrete che la vostra orchidea sarà splendida e sana, che p la cosa più importante!

foto credit Thinkstock

google-max-num-ads = "1">