Peperoncino senza frutti, perché?

di Valentina Commenta

Peperoncino senza frutti: perché? Questa pianta dell’orto richiede cure ben specifiche per svilupparsi adeguatamente. Vediamo insieme cosa può essere successo quando i peperoncini non crescono dopo la fioritura.

peperoncino

Mancata impollinazione

Talvolta la spiegazione più semplice è quella esatta. Se la pianta di peperoncino cresce bene ma dopo la fioritura non sviluppa i frutti, una delle ragioni potrebbe essere la mancanza di impollinatori e del loro lavoro sulla pianta. E’ per questo che è importante preservare insetti come le api ed i loro simili: essi lavorano per noi quando entrano nei fiori per cibarsi e sfregare le loro zampine all’interno.

Troppo azoto

Anche un terreno troppo carico di azoto può portare al mancato sviluppo dei frutti dando alla pianta una maggiore spinta alla crescita senza fornire alla stessa ciò che le serve per fruttificare. Questo tipo di errore nella coltivazione è molto comune e per correggerlo basta fare attenzione ed eventualmente modificare la composizione del terreno.

Mancanza di acqua e temperature eccessive

Quando una pianta di peperoncino non produce frutti, una delle ragioni più comuni di questo problema è la mancanza di acqua in concomitanza con le temperature eccessive. Il peperoncino ha bisogno di acqua in quantità. Evitando ovviamente il ristagno idrico e le sue conseguenze. Se le irrigazioni sono insufficienti la pianta non riesce a trovare la “forza” di dare vita ai suoi frutti. Le temperature eccessive sono un altro importante impedimento: è per questa motivazione che oltre a darle annaffiature abbondanti è necessario posizionare la pianta in un posto in cui non è totalmente esposta a sole.

Photo Credit | Thinkstock

google-max-num-ads = "1">