Camefita (pianta)

di Marion Commenta

Nel sistema di Rankiaer vengono definite camefite le piante perenni, legnose alla base, le cui gemme svernanti sono poste a un’altezza dal suolo compresa fra due e trenta centimetri. Si tratta di piante particolarmene diffuse nei climi freddi e secchi che rappresentano complessivamente il 9 per cento della flora mondiale.

Al gruppo biologico delle piante camefite appartengono le seguenti sottoclassi:

Suffrutticose

Le piante camefite suffrutticose vedono, durante la stagione sfavorevole, la propria parte aerea disseccarsi e le parti legnose rimanere in vita. Appartengono a questo gruppo:

  • Artemisia;
  • Elicriso;
  • Euphorbia;
  • Ruta.

Scapose

Le piante camefite scapose sono caratterizzate da assi fiorali lunghi, semilegnosi, in genere provi di foglie. Appartiene a questo gruppo:

  • Centocchio.

Succulente

Le piante camefite succulente sono caratterizzate da foglie e fusti specializzati nell’immagazzinamento di acqua. Fanno parte di questo gruppo:

Pulvinate

Le camefite pulvinate sono caratterizzate da un modesto sviluppo in altezza, chioma tondeggiante, portamento a cuscinetto. Appartengono a questo gruppo:

  • Silene a cuscinetto;
  • Androsace dei ghiacciai;
  • Androsace emisferica.

Fruticose

Le piante camefite fruticose sono di modeste dimensioni ed hanno portamento arbustivo. Fanno parte di questo gruppo:

  • Mirtillo nero;
  • Senecio;
  • Bocca di leone;
  • Salice reticolato.

Reptanti:

Piante camefite a portamento strisciante:

  • Vinca;
  • Timo;
  • Erba medica.
google-max-num-ads = "1">