Pompelmo utile contro le zanzare

di Valentina

Il pompelmo non è solo un ottimo frutto dal succo dissetante, ma anche un perfetto rimedio contro le zanzare. Lo sapevate questo? Lo dimostra una nuova ricerca condotta negli Stati Uniti dalla quale si è partiti per mettere a punto un insetticida privo di rischi.

Ed anche se l’estate sta ormai lasciando spazio all’autunno, le zanzare quest’anno sembrano essere intenzionate a farci compagnia a lungo. I pompelmi con suo succo ed in particolare la sua componente di nootkatone, una sostanza dal nome quasi impronunciabile ma importantissima per gli agrumi ed anche per i pompelmi quindi, perché conferisce agli stessi il loro sapore. Di solito viene utilizzata in campo alimentare, per dare maggiore gusto ai succhi di frutta. Ma i ricercatori si sono resi conto di poterla utilizzare con discreto successo anche contro le zanzare.

E non solo: anche contro le zecche, i pidocchi e le cimici. Una notizia da non prendere sottogamba. Soprattutto se considerate quanto attualmente gli insetticidi verso questi tipi di insetti siano essenzialmente nocivi sia per animali che per gli esseri umani. E sembrerebbe che grazie ad un nuovo metodo di produzione dello stesso, la produzione su grande scala costerebbe decisamente di meno rispetto a quella dei normali insetticidi. Il pompelmo ed il suo principio attivo si sono meritati per questo uno spazio dedicato nel corso del 246esimo National Meeting & Exposition of the American Chemical Society. Spiega il responsabile della produzione di questo prodotto a base di pompelmo:

Il nootkatone è stato usato per anni per dare il sapore di pompelmo alle bevande. E’ sicuro anche se ingerito, non unge, respinge gli insetti e non ha i problemi di tossicità che sussistono per il Deet.

Fino ad esso tale proprietà di questo albero da frutto non è stata mai utilizzata perché l’estrazione del nootkatone dal pompelmo è sempre stata troppo costosa. L’aver abbattuto questo problema, porterà le persone a poter combattere le zanzare in modo più naturale e meno pericoloso.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.