Quale glicine scegliere?

di Redazione

Il glicine è una pianta davvero unica, con i suoi fiori meravigliosi dal profumo inconfondibile. Le varietà di questa pianta sono davvero tante, oggi ve ne presenteremo alcune con le sue caratteristiche, per scegliere quella più adatta alle vostre esigenze.

Glicine sinensis, il più rapido

Il glicine cinese è il più rapido nella crescita: è utile per coprire velocemente muri e facciate dato che arriva a raggiungere altezze ragguardevoli, anche trenta metri, in pochissimi anni. I fiori a grappolo lo rendono unico.

Glicine frutescens Amethyst Falls per chi ha poco spazio

Si tratta di una varietà che spesso viene preferita per i terrazzi e balconi, dato che ha delle dimensioni contenute, ed è poco invasivo come produzione di fiori e foglie. Può essere posizionato sia in pieno sole che in una zona ombreggiata.

Wisteria floribunda

La varietà floribunda è caratterizzata da una particolare chioma ad ombrello. Raggiunge dimensioni contenute, fino a due tre metri massimo, ma occorre tenerlo lontano da altre piante sulle quali si potrebbe arrampicare, perdendo appunto quella sua forma ad ombrello che lo rende unico nel suo genere. Ovviamente anche all’interno di questa varietà ve ne sono altre, tra le quali scegliere.

Millettia satsuma: il glicine rosso

Il Millettia satsuma, viene anche detto glicine rosso, che si distingue dal glicine originario nonostante la sua forte somiglianza, per il colore differente, appunto più arrossato. Anche questa pianta è rampicante, a crescita piuttosto veloce. Ed anche in questo caso vi sono delle sotto varietà: la più nota? Quella così detta australiana.

Foto credit Thnkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.