Quando potare la vite?

di Giulia Tarroni

Potare la vite è un’operazione delicata che deve essere eseguita da un esperto del settore, o da chi da anni ha la passione per la viticultura e sa dove mettere le mani. Il periodo ideale per la potatura invernale è proprio questo: alcuni consigli utili per quando potare la vite.

La potatura invernale della vite si esegue quando iniziano a cadere le prime foglie, ovviamente in momenti differenti a seconda della temperatura esterna, e se si tratta di piante di vite dislocate al sud o al nord dell’Italia. La caduta delle foglie è fondamentale per permettere alla pianta di assorbire tutto il nutrimento possibile.

Potare la vite al Nord e Centro-Nord

La potatura invernale andrà eseguita da metà gennaio in poi nelle zone in cui la temperatura va a meno -7, -8 °C. Nelle zone in cui il cima è meno rigido potrà essere eseguita a fine novembre.

Potare la vite al Sud e Centro-Sud

Nelle regioni in cui il clima è mite la vite può essere potata già in autunno, quindi a partire dal mese di settembre inoltrato.

Infine altre due operazioni fondamentali sono la spollonatura e la scacchiatura: con il primo termine si intende l’eliminazione dei germogli dell’apparato radicale, mentre con il secondo termine si intende l’eliminazione dei germogli in surplus spuntati sulle gemme secondarie e di corona, ovvero quelli deboli, feriti o sterili. Queste due operazioni andranno eseguite quando i germogli sono facilmente asportabili e già visibili i grappoli, ovvero verso la metà o la fine di aprile.

Foto credit Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.