Spirulina, l’alga azzurra

Spread the love

spirulina

Torniamo ad occuparci di piante medicinali sulle pagine di Pollicegreen, per presentare stavolta la Spirulina, poco significativa dal punto di vista ornamentale, ma importantissima nella preparazione di diversi prodotti utili per la nostra salute.

Il nome botanico è Spirulina maxima, anche se è comunemente conosciuta come alga azzurra per via della caratteristica colorazione, che non la fa passare di certo inosservata sugli specchi d’acqua dolce. Il termine Spirulina deriva invece dalla particolare forma a spirale che la contraddistingue dagli altri organismi acquatici.

Fa parte della famiglia delle Oscillatoriacee ed è originaria del Messico, dove nell’antichità era ampiamente utilizzata dagli Aztechi, dagli Olmechi e dai Toltechi, che la lasciavano essiccare per ricavarne poi degli integratori alimentari.

Secondo la medicina popolare, la Spirulina avrebbe delle proprietà depurative, disintossicanti e tonificanti e sarebbe particolarmente adatta nelle cura di astenie, anemie ed intossicazioni varie.

Ma l’alga azzurra ha anche delle proprietà riconosciute dalla medicina ufficiale, poiché è scientificamente dimostrato che questa pianta contiene amminoacidi, proteine, acidi grassi essenziali, ferro, calcio e vitamine A, B ed E. Ed è proprio l’alto contenuto di amminoacidi e vitamine che la rende interessante dal punto di vista alimentare, poiché tali elementi sono in grado di ridurre il desiderio del cibo e rappresentano dunque un ottimo integratore naturale.

A questo proposito, occorre ricordare che la Spirulina è parecchio utilizzata nelle diete finalizzate alla perdita di peso, ma anche nell’attività sportiva, poiché in alcuni casi riesce a sostituire un pasto. Ovviamente non bisogna eccedere nelle dosi, né pensare che l’alga azzurra abbia qualcosa di miracoloso, promettendo una perdita di peso immediata, ma è utile sapere che può essere affiancata alla dieta ed all’attività fisica come valido aiuto.

Per concludere, segnaliamo la presenza di vitamina B12, acido folico e ferro, sostanze che rendono la Spirulina un buon integratore in caso di lunghe convalescenze.

Lascia un commento