Rose selvatiche, antiche e moderne

di Marion Commenta

rose selvatiche

Le rose, regine indiscusse dei fiori, sono presenti, sia coltivate che allo stato spontaneo, praticamente in tutto l’emisfero settentrionale. Il genere conta oltre 250 specie classificabili secondo diversi criteri; una delle suddivisioni più affascinati è, secondo me, quella che le vede distinte in selvatiche, antiche e moderne.

Le rose selvatiche

Dalle rose selvatiche discendono tutte le rose attualmente coltivate. Si tratta di specie generalmente rampicanti alte fino a 3-4 metri. Dai rami spinosi si dipartono fiori semplici dotati di non più di quattro-cinque petali. Tra le specie principali troviamo:

  • Rosa canina;
  • Rosa gallica;
  • Rosa chinensis
  • Rosa californica
  • Rosa moschata;
  • Rosa davidii;
  • Rosa foetida;
  • Rosa palustris;
  • Rosa pimipnellifolia;
  • Rosa rubiginosa;
  • Rosa sericacea.

Le rose antiche

Le rose antiche sono ulteriormente divise in galliche e damascene: le rose galliche derivano dalla rosa gallica che abbiamo annoverato fra le specie spontanee; sono rose rustiche, molto profumate, i cui fusti raggiungono all’incirca i due metri di altezza. Le rose damascene si suddividono ulteriormente in estive e autunnali; sono meno rustiche delle galliche e i loro fusti si alzano fino a due metri e mezzo.

Le rose moderne

Le rose moderne possono essere suddivise in rampicanti, floribunde, sarmentose e inglesi:

Rose rampicanti

La gran parte delle rose sono rampicanti dal momento che questo è il portamento tipico delle specie selvatiche dalle quali derivano; presentano sia fiori grandi separati che raccolti in mazzi e si sviluppano fino a quattro metri di altezza. Non hanno necessariamente bisogno di un sostegno per accrescersi e possono formare siepi e arbusti.

Rose floribunde

Le floribunde crescono in cespugli e producono fiori riuniti in mazzetti. Sono specie molto rustiche che fioriscono dalla primavera all’autunno. Tra le varietà principali: Irene of Denmark e Saga.

Rose sarmentose

Le rose sarmentose hanno un portamento simile alle rampicanti ma necessitano di un sostegno. Producono infatti fiori riuniti a grappoli lungo tutto lo stelo.

Rose inglesi

Le rose inglesi devono il nome al fatto di essere state ottenute dall’inglese David Austin a partire da ibridi di rose antiche e moderne. Hanno portamento cespuglioso e producono fiori molto profumati.

google-max-num-ads = "1">