Timo limone, 3 consigli per la coltivazione

di Valentina Commenta

Il timo limone (o timo limoncino) è una varietà di timo particolarmente aromatica e caratterizzata da uno spiccato profumo di agrumi. Ecco qualche consiglio per una sua coltivazione di successo sia in vaso che in piena terra.

timo-limoncino

1. Grandi spazi

Per sua natura questa pianta tende a svilupparsi in modo sostenuto anche in larghezza, sia sottoterra con le radici che con la sua parte aerea. Ecco quindi che è necessario dare alla pianta di timo limone un vaso capiente e profondo o in piena terra abbastanza spazio da espandersi senza incappare in altre piante. Almeno 40 cm di distanza tra un esemplare e l’altro sarebbero raccomandati.

2. Terriccio concimato

Sebbene il timo limone non sia problematico per ciò che concerne il terreno, è consigliato trapiantarlo o seminarlo in un terriccio concimato con letame maturo o stallatico opportunamente preparato. In questo modo la pianta di timo limone potrà contare sempre sulla giusta quantità di nutrienti in ogni fase della suo sviluppo.

3. Esposizione solare

Il timo limone è una è pianta molto resistente alla mancanza di acqua che ama particolarmente l’esposizione alla luce diretta del sole. E’ importante non fare l’errore di posizionarla all’ombra eliminando così una delle sue maggiori fonti di forza. Tra le erbe aromatiche è quella che risente di meno della siccità. Al contrario non sopporta proprio i ristagni di acqua, in grado di portarli alla morte in breve tempo. E’ importante dare modo al timo limone di godere di tutto il sole e dell’illuminazione che necessità: il suo sviluppo in quel caso sarà inarrestabile.

Photo Credits | Manfred Ruckszio / Shutterstock.com

google-max-num-ads = "1">