Coltivare il timo, consigli utili

di Redazione

Il timo è una pianta aromatica che può essere utilizzata non solo per guarnire i vostri piatti e dare un tocco in più oppure per realizzare delle tisane, ma si tratta di una pianta anche utilizzata in erboristeria per le sue proprietà antisettiche e disinfettanti. Ecco alcuni consigli utili per coltivare il timo in modo facile e con ottimi risultati.

Per prima cosa ricordiamo che il timo può essere facilmente coltivato sia sul balcone che nell’orto: ovviamente oltre ad essere utile abbellirà anche il luogo nel quale lo collocherete. Quando coltivarlo? Nel caso della talea meglio piantarlo in primavera o quando iniziano le prime giornate dal clima mite, mentre per la coltivazione del seme bisogna procedere tra giugno e agosto. La messa a dimora comunque coinciderà con l’autunno.

Dove collocarlo? In una zona che sia calda e luminosa: si tratta di una pianta aromatica che ama il sole, la luce intensa, e soprattutto il calore. Perfetta una bella zona esposta al sole del vostro orto, oppure in balconata, prediligete una zona in cui la luce sia piena nel pomeriggio. Preferite i vasi in terracotta,utilizzando come base il terriccio universale per piante da orto. Annaffiate quanto basta se notate che la terra intorno è secca, ma non esagerate: il terriccio dovrà essere umido ma non fradicio.

foto credit Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.