Funghi delle piante: la muffa grigia

di Daniela Commenta

muffa grigia

La muffa grigia è una malattia delle piante causata da un fungo, chiamato Botrytis cinerea, che colpisce soprattutto le rose, le viti, il pesco, gli agrumi e molte piante floreali nelle quali contagia i germogli e i boccioli.

I sintomi principali dell’attacco da parte della muffa grigia sono la caduta massiccia delle foglie, l’assenza di fiori e germogli, la presenza di muffa di colore grigio dalla consistenza feltrosa nelle foglie e alle base del fusto che provoca l’avvizzimento della pianta. Se questa malattia non viene curata in fretta, può diffondersi su tutta la pianta e, nel caso degli alberi da frutto, su tutti i prodotti causandone l’impossibilità di consumazione.

La comparsa della muffa grigia è facilitata dall’umidità, dalle alte temperature e dalla mancanza di aria; in realtà il fungo può sopravvivere anche a basse temperature per poi propagarsi non appena il calore si alza.

Per prevenire la comparsa della muffa grigia, la cosa migliore da fare è coltivare con cura le piante evitando eccessi di azoto nel terreno e posizionarle in luoghi ben areati. Se le piante sono ormai state colpite dalla muffa, trattatele con dei fungicidi a base di rame.

 

google-max-num-ads = "1">