leonardo.it

Piante tappezzanti, la Portulaca

 
Gioia Bò
2 agosto 2011
0 commenti

La Portulaca (detta anche Fiore di vetro o Fiore di porcellana) è una pianta annuale appartenente alla famiglia delle Portulacacee ed originaria dell’America del Sud, sebbene la sua diffusione sia ormai estesa a tutte le zone a clima temperato del Pianeta. Si tratta di una pianta che presenta fusti carnosi e ramificati, che tendono ad allungarsi sul terreno fino ad occupare tutto lo spazio a disposizione.

Le foglie sono succulente, di colore verde più o meno scuro, mentre i fiori sono di colore bianco, rosa, rossa o giallo e fanno la propria comparsa nella stagione estiva, per poi restare sulla pianta fino all’arrivo dei primi freddi dell’autunno. La Portulaca è abbastanza semplice da coltivare. Basta solo collocarla al sole e ricordarsi di innaffiarla di tanto in tanto, quando il terreno è completamente asciutto. Nelle zone con inverni particolarmente freddi si consiglia di coltivarla in vaso in modo da poterla ricoverare in casa.

Portulaca

  • Fioritura: nella stagione estiva
  • Impianto: in primavera
  • Tipo di pianta: succulenta
  • Altezza max:

Esposizione

La Portulaca deve essere collocata in posizione luminosa, in modo che i raggi diretti del sole possano colpirla per molte ore nel corso della giornata. Non ama il freddo ed è per questo che nelle zone a clima rigido si coltiva in vaso o come pianta annuale.

Terreno

Il terreno deve essere sciolto e drenato, composto in prevalenza di terriccio, sabbia e pomice, in modo che l'acqua delle innaffiature possa scorrere senza lasciare ristagni idrici.

Innaffiatura

La Portulaca ha bisogno di essere innaffiata con una certa regolarità nella stagione più calda dell'anno, facendo in modo che il terreno si mantenga asciutto tra un intervento e l'altro.

Malattie e avversità

Gli afidi possono attaccare il fogliame ed i fiori, ma solitamente questa pianta riesce a difendersi da parassiti e malattie.

Concimazione

Per favorire lo sviluppo della pianta e la comparsa della fioritura si può fornire del concime liquido per piante da fiore, mescolato all'acqua delle innaffiature almeno una volta al mese.

Moltiplicazione

La Portulaca si propaga per semina nella stagione primaverile, lasciando che le nuove piantine abbiano il tempo di crescere in un luogo riparato prima della messa a dimora definitiva. In alternativa si può utilizzare la propagazione per talea, staccando delle porzioni di ramo e lasciandole radicare in vaso fino ad aprile-maggio, quando si potrà procedere alla messa a dimora.

Articoli Correlati
YARPP
Piante tappezzanti, il Cerastium

Piante tappezzanti, il Cerastium

Il Cerastium o Cerastio è una pianta tappezzante perenne originaria del continente europeo, ma ormai diffusa in tutte le zone a clima temperato del Pianeta. E’ una pianta caratterizzata da […]

Piante tappezzanti: la Nierembergia

Piante tappezzanti: la Nierembergia

La Nirembergia è una splendida pianta da giardino appartenente alla famiglia delle Solanacee ed originaria dell’America del sud, molto apprezzata per la spettacolare fioritura. E’ caratterizzata da sottili fusti che […]

Piante tappezzanti: la Tetranema

Piante tappezzanti: la Tetranema

La Tetranema è una pianta tappezzante appartenente alla famiglia delle Scrophulariacee, tipica del bacino del Mediterraneo. E’ caratterizzata da foglie larghe, ovali, lucide, di colore verde brillante, che tendono a […]

Piante tappezzanti: la Nemophila

Piante tappezzanti: la Nemophila

La Nemophila è una pianta da giardino appartenente alla famiglia delle Hydrophyllacee ed originaria dell’America del nord, molto apprezzata alle nostre latitudini per la particolarità della fioritura. E’ caratterizzata da […]

Portulaca, la pianta di porcellana

Portulaca, la pianta di porcellana

La Portulaca, meglio conosciuta come Pianta di porcellana, è una splendida succulenta appartenente alla famiglia delle Portulacacee ed originaria dell’America meridionale, da dove poi ha trovato larga diffusione in tutte […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento