4 consigli per coltivare l’alloro

di Valentina

Ecco 4 consigli per coltivare l’alloro con successo. Questa pianta aromatica è una di quelle che non possono proprio mancare nell’orto di qualsiasi appassionato di cucina. Il suo odore è qualcosa al quale nessuno di noi dovrebbe rinunciare.

L’albero di alloro è una di quelle piante che non ha problemi nel crescere praticamente dovunque: ma se si vuole provare a coltivarlo anche in vaso, bisogna occuparsi di lui attraverso delle semplici cure specifiche.

1. Scegliere bene la sua varietà

Scegliere la varietà giusta di alloro consente di poter ottenere buoni risultati anche in vaso. Se si possiede un bel giardino, sia esso grande o meno, si può puntare sulla sua forma aborea. Al contrario, se si ha intenzione di dedicarsi alla coltivazione da inserire in un orto sul balcone è preferibile scegliere un piccolo arbusto sempreverde da poter seguire con impegno e passione.

2. Terreno

Il terreno deve essere ben drenato: ecco quindi che in caso di coltivazione sul balcone uno strato di argilla espansa sul fondo del vaso di coltura è lo strumento più indicato per raggiungere questo obiettivo.

3. Esposizione

L’alloro è una pianta resistente, capace di adattarsi a molte condizioni avverse. Ma se si ha la possibilità di farlo è bene esporlo al sole in modo che possa trarre il massimo beneficio dal calore del sole e dalla sua esposizione. Perché farlo “soffrire” se si ha la possibilità di dargli le giuste condizioni.

4.Vaso

Il vaso nel quale trapiantare o far sviluppare la pianta d’alloro deve essere profondo abbastanza da dare alle sue radici l’opportunità di crescere senza alcuna costrizione per assorbire meglio i nutrienti.

Photo Credits | Foodpictures / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.