Addobbi floreali per matrimoni: l’arco di rose

di Giulia Tarroni Commenta

arco di rose

Senza dubbio l’allestimento floreale per un matrimonio è importante e richiede non solo energie, ma anche fantasia e un pizzico di originalità. La scelta dei fiori e degli addobbi varia sia in funzione del mese nel quale la cerimonia verrà celebrata (per la disponibilità dei fiori di stagione) che dal gusto personale degli sposi: è importante infatti che anche l’allestimento dei fiori rispecchi la personalità dei futuri coniugi. Tra le soluzioni più classiche ci sono ghirlande, vasi, intrecci d’edera annodata che incorniciano i banchi della navata, anche per ovviare ai classici grandi vasi posti ai lati dell’altare, visti e rivisti.

Oggi vi vogliamo invece occupare di un’idea nuova ed originale, che ovviamente richiederà l’autorizzazione del parroco, ma che è di grande effetto: un arco di rose nella porta di ingresso della chiesa. Un arco che incornicia l’ingresso è senza dubbio di grandissimo impatto visivo: molto classico se realizzato con delle rose, bianche o rosa, oppure più semplice se invece composto unicamente da solo verde, con rami e vegetazione.

Ovviamente se preferite potrete anche creare un arco di rose esterno, da posizionare strategicamente in un giardino per delle fotografie originali, o ancora, per le cerimonie all’aria aperta, sotto al quale pronunciare il vostro si. L’idea in più? Inserire anche dei veli sotto l’arco, che sventolano leggeri creando un gioco di colori e di vedo non vedo intrigante! Idee fresche e speciali per tutte le spose romantiche, che vogliono abbinare ad una cerimonia semplice, un’attenzione particolare per la scenografia di contorno.

Foto credits: Thinkstock

 

google-max-num-ads = "1">