Castagne, usi e proprietà

di Valentina

Le castagne profumano d’autunno. Ne sono quasi le portavoce. Non sempre la loro raccolta è fruttuosa a causa del clima e dei parassiti, ma,a prescindere da questo, gli usi e le proprietà che si possono fare della castanea vulgaris sono tanti ed incredibili.

Usi delle castagne

Noi dell’albero del castagno mangiamo ovviamente solo i frutti. Le caldarroste sono forse uno degli snack che chiunque, a qualsiasi età ricorda con affetto e con una certa acquolina in bocca. L’uso delle castagne è quasi prettamente culinario. Popolarmente esse venivano utilizzate anche come “medicinali”. Forse non lo sapete ma nel corso del medioevo, uno degli usi terapeutici più diffusi era quello relativo alla battaglia contro la gotta, il mal di gola e il mal di testa. Mentre l’acqua di cottura delle foglie e delle bucce delle castagne veniva fatta assmere a chi soffriva di dolori problemi di cuore.

Esse venivano usate anche da chi aveva problemi di milza e di fegato. Mentre venivano usate contro il mal di stomaco con un pizzico di liquirizia. La loro farina veniva usata invece per combattere il flusso mestruale abbondante, per il mal di reni durante la gestazione e per evitare il rischio di aborto.

Proprietà delle castagne

Le proprietà delle castagne sono molto simili a quelle dei cereali. Per molto tempo sono state chiamate “cereali che crescono sugli alberi”. Sebbene non ci mettiamo la mano sul fuoco, si dice che macerate o lessate nel vino siano un alimento afrodisiaco. Le castagne non contengono glutine quindi sono adatte chi soffre di celiachia. Posseggono buone quantità di acido folico e sono di solito consigliate quando una persona soffre di anemia.

Le castagne tra l’altro contengono fosforo, e ciò le rende un alimento perfetto per la cura del sistema nervoso. Non abbiate quindi timore di provarle, ovviamente senza esagerare, nella foggia che più pensiate possa corrispondere al vostro gusto.


Photo Credits | kuleczka / Shutterstock.com
Photo Credits | Lesya Dolyuk / Shutterstock.com
Photo Credits | Karl Allgaeuer / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.