Castagno, i parassiti più comuni

di Giulia Tarroni

Il castagno, uno splendido albero che proprio i questo periodo offre i suoi frutti secchi, ovvero le castagne, risente di alcuni parassiti che possono provocare gravi danni come la caduta dei ricci prematura o ancora influire sulla produzione di castagne. Ecco i principali parassiti che possono colpire questo albero.

Tortrici e balanino,

Tortrici e il balanino sono due insetti fitofagi che possono colpire i frutti del castagno, durante l’accrescimento. In particolare il balanino provoca una precoce caduta dei ricci, con castagne opache e più leggere del normale, mentre i tortrici fanno si che i frutti de castagno risultino fortemente danneggiati, bacati e difficilmente conservabili. Non vi è in realtà un modo per contrastare tali insetti, se non raccogliendo e distruggendo le castagne colpite per evitare la propagazione.

 

Vespa cinese del castagno

La vespa cinese del castagno, denominata scientificamente Dryocosmus kuriphilus è un nemico di questo albero piuttosto recente. Come si manifesta? Con delle galle sui germogli e sulle foglie, all’interno delle quali si sviluppano e crescono le larve che andranno poi a schiudersi in estate. Cosa provocano queste vespe cinesi? La mancata fruttificazione del castagno, quindi niente castagne da gustare nel mese autunnale. Anche in questo caso l’unica arma è la prevenzione. Osservate il vostro albero e tagliate le parti colpite per evitare appunto la moltiplicazione di questi insetti.

Foto credit Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.