Alberi autunnali, il Castagno

di Daniela

Quando si pensa all’autunno una delle prime immagini che vengono in mente sono le castagne, ovvero i frutti del castagno, uno degli alberi più diffusi in Europa e in Italia. Il castagno, botanicamente Castanea sativa, è un albero originario dell’area mediterranea appartenente alla famiglia delle Fagaceae.

Il castagno è un albero molto longevo che può raggiungere dimensioni imponenti, ovvero fino a 35 metri di altezza per 10 centimetri di diametro del tronco, senza contare l’ampia chioma formata da foglie lanceolate di colore verde brillante che in autunno diventano giallo-arancio. I fiori del castagno spuntano in giugno e sia quelli maschili che quelli femminili sono sulla stessa pianta ma in genere sono incompatibili tra loro, pertanto per avere i frutti bisogna coltivare più esemplari.

Questi alberi, infatti, in autunno producono dei grossi ricci spinosi al cui interno si trovano due o tre grandi semi chiamati, appunto castagne, perfetti per essere consumati cotti o per produrre un’ottima farina.

Commenti (1)

  1. E’ vero che le piante di castagno che si ottengono innestando i polloni radicali non diventeranno mai così maestose come quelle ottenuta da innesto su selvatico?. Grazie, Franco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.