Cavoli nell’orto d’inverno

di Valentina

I cavoli sono i protagonisti nell’orto d’inverno: non solo per via della loro bontà e possibilità d’uso, ma soprattutto per la loro resistenza a temperature spesso tutt’altro che miti. Tra gli ortaggi invernali le brassicacee sono senza dubbio quelli che più possono dare soddisfazione anche all’agricoltore meno esperto.

I cavoli infatti non solo sopportano bene il freddo ma spesso e volentieri non hanno nemmeno troppo problemi a crescere sotto la neve.  Essi si adattano praticamente a qualsiasi tipologia di coltivazione e non sono poi così esigenti in materia di terreno.

Coltivare i cavoli in vaso

E’ possibile coltivare i cavoli in vaso senza troppo sforzo, tanto da poter essere facilmente gestiti anche su un semplice balcone. E’ consigliato in generale scegliere il cavolo nero in questo caso, quello dalle foglie grandi e dall’aspetto bolloso. Non solo non teme il freddo ma è una delle varietà di cavolo che cresce più velocemente. Allo stesso modo anche i broccoli da foglia ed i cavolini di Bruxelles presentano un grande grado di adattabilità. Unico accorgimento: il vaso o il recipiente deve essere bello profondo ed ampio ed è consigliabile puntare su del terriccio il più possibile biologico.

Molte varietà di cavolo

Le varietà tra le quali scegliere: vi è romanesco con testa a piramide quello arancione ma anche il cavolo viola. E’ importante selezionare quella che più si adatta alle proprie esigenze di spazio e di sapore, favorendo quelle di cui si ha certezza di una tradizione di successo nelle latitudini alle quali ci si trova.

Photo Credit | Wikipedia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.