Le proprietà della cicoria

di gianni puglisi

Tutti conosciamo la cicoria come ottimo ingrediente per insalate e per contorni di verdure, ma forse non tutti sappiamo che possiede moltissime proprietà benefiche, prima fra tutte quella digestiva; proprio per questo è il caso, nonostante il suo sapore amarognolo non sempre gradito a tutti, di rivalutare la cicoria ed imparare ad usarla anche come erba curativa.

La cicoria possiede così tante proprietà benefiche per l’importanza dei suoi componenti; innanzi contiene insulina, è ricca di minerali e di vitamine, di fibre e d’acqua, ma anche di mucillaggini, resine, pectine, oli essenziali e, naturalmente, di cicorina, un glicoside amaro che ne caratterizza il gusto. La cicoria è anche un’ottima alleata della linea, perché contiene soltanto 18 calorie ogni 100 grammi.

A livello pratico, la cicoria è utile per regolare il transito intestinale, favorire la digestione, stimolare le difese naturali dell’organismo, abbassare i livelli di zucchero e di colesterolo nel sangue e facilitare l’assorbimento del calcio; la cicoria, inoltre, è utile anche in caso di cistite, oltre a aiutare i reni ad espellere le impurità contenute nel sangue.

Le parti della cicoria che si usano a scopo fitoterapico sono le foglie e le radici; le foglie, mangiate crude o appena scottate, sono l’ideale per stimolare l’intestino, il fegato e i reni, grazie alle loro proprietà depurative, disintossicanti e diuretiche; se condite le foglie di cicoria fresca con olio e limone, i benefici si estenderanno anche allo stomaco. Le radici sono utili in caso di iperglicemia, anoressia e insufficienza biliare; la cicoria possiede anche un’azione antidiabetica perché è in grado di diminuire il tasso di glicemia.

Molto utile è il decotto di cicoria, ideale per depurarsi, in caso di costipazione del fegato e contro la cistite. Il decotto si ottiene bollendo una manciata di cicoria in mezzo litro d’acqua, dopodiché lasciate riposare per una decina di minuti e poi filtrate; bevete il decotto per tre volte al giorno a stomaco vuoto e ne potrete apprezzare gli effetti depurativi e disintossicanti su fegato e intestino.

 

Photo Credit: Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.