Orto ai tempi della crisi: come fare il re-grow in casa

di Valentina

In tempo di crisi riuscire a risparmiare è quasi un obbligo. Quello che molti non sanno è che con le verdure da foglia, ottime da piantare ora che la primavera è arrivata, si può sfruttare il fenomeno del “Re-grow” anche in casa. Di cosa si tratta? Del dar modo alle piante di “ricrescere” dal loro scarto.

Quando parliamo di scarto in questo caso ovviamente parliamo della parte che dà vita alle radici, la base delle verdure che di solito è troppo dura per essere consumata, anche cotta. I contadini sanno che se si limitano a tagliare dal radicchio, dalla cicoria, dalla bieta le foglie lasciando interrata la radice, la pianta si rigenera e darà modo di poter godere di nuovi raccolti. E’ una pratica molto diffusa e (per esperienza personale, N.d.R.) possiamo assicurarvi che il gusto della verdura rimane inalterato.

Quella che è una naturale pratica contadina, in casa può essere un ottimo mezzo per risparmiare ed alimentarsi in modo sano. Certo, non è come avere un orto sul balcone, ma si tratta comunque di uno strumento “verde” da non sottovalutare. Tutto si basa sulla capacità di diverse piante di rigenerare le parti danneggiate da gelo, piante e parassiti: in particolare, questa caratteristica è riscontrabile in tuberi e cespi.

Un esempio? Prendete il sedano e la sua parte dura alla base. Non buttatela e mettetela in una ciotola trasparente posta in un punto illuminato con un po’ di acqua: la pianta ricomincerà a fare le foglie, partendo dal centro del cespo. Dopodiché potete scegliere se consumarle o piantare il tutto in un vaso per ottenere una pianta completa. Lo stesso approccio, lo sottolineiamo, è valido per quasi tutte le verdure a foglia, lattuga compresa.

Basta provare: il risiedere in città o non possedere un pezzo di terra nel quale coltivare non significa automaticamente non essere in grado di applicare al vivere quotidiano i segreti della coltivazione ortiva. Il metodo è sicuro, provateci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.