Cosa sono i giardini planetari

di AnnaMaria Commenta

I giardini planetari sono l’espressione di una nuova concezione dell’orto e del giardino, così come del rapporto tra l’uomo e la natura. La Terra ha bisogno della nostra cura e oggi è più che mai prendersi cura di un girdino è un atto di consapevolezza dell’importanza dell’ambiente, che possiamo fare andando oltre le semplici pratiche agricole tradizionali per riallacciare quel rapporto ancestrale che lega l’uomo alla natura. Ecco quindi che il giardino planetario diventa un modo per ritrovare le energie, prendersi cura della terra tenendo conto delle energie che la abitano e anche per conoscerci meglio.

GIARDINI IN MINIATURA, UNA NUOVA MODA

L’idea di base del giardino planetario è l’esistenza di un legame tra giardini e pianeti. Secondo questa filosofia le piante sentono l’influenza di tutti i pianeti, ma solitamente sono governate soprattutto da uno o due di essi, di cui esprimono la funzionalità attraverso le forme, gli odori e le proprietà curative. Inoltre, nella loro crescita le piante seguono i ritmi planetari: i germogli sono governati principalmente dal Sole, le foglie dal ritmo di Mercurio, i fiori da quello di Venere, l’apparato riproduttivo da Marte, i frutti da Giove e i semi da Saturno.

GIARDINO ALL’INGLESE, COS’E’ E COME FARLO

Come realizzare un giardino planetario?

Non è difficile realizzare un giardino planetario. Si comincia cercando di individuare nel nostro giardino le zone in cui ciascun pianeta prevale, e coltivare in ognuna di esse alcune piante appartenenti al pianeta che vi risiede, oppure si può scegliere un angolo di giardino dove l’energia è pulita e luminosa, e dove il suolo è ben drenato, e lì realizzare un ortogiardino, con piante aromatiche, fiori, ma anche alberi, che diventeranno il nostro modo per celebrare l’armonia tra ‘uomo e il cosmo.

Photo Credit| Thinkstock

google-max-num-ads = "1">