Cosa seminare ad agosto, la calendula

di Samantha Nunziati

Oggi vogliamo darvi qualche consiglio su come coltivare la calendula, apprezzata da tutti sia per i suoi bellissimi fiori con colori brillanti sia per le sue ottime proprietà curative e soprattutto per la sua efficacia contro le zanzare, che di questo periodo non guasta!

1. Coltivazione in vaso

La calendula è una pianta erbacea dell’Europa Meridionale, è  una specie annuale e molto spesso chi non ha un giardino la coltiva nei vasi senza alcun problema. Generalmente vengono presi i semi e messi nel vaso che sarà composto da tre quarti di terriccio e da un quarto di sabbia, il tutto va inumidito bene ricoprendo con un foglio di plastica ben teso. Per avere un fioritura buona è consigliabile tenere il vaso all’ombra e dopo circa quindici giorni potrete ammirare i primi germogli. Dopodiché per chi ha un giardino è preferibile mettere le piantine direttamente nel terreno altrimenti è necessario travasarle in recipienti più grandi.

2. Esposizione solare e annaffiatura

La calendula ha bisogno di almeno una parte di sole e quindi o le ponete a tutto sole o a parziale ombra, solitamente vengono messe a dimora verso la fine di aprile per evitare le ultime gelate primaverili. Queste piante riescono a stare anche senz’acqua per brevi periodi di tempo ma di questi tempi è necessario annaffiarle tutti i giorni per avere delle belle e rigogliose fioriture.

3. Terreno e concime

Normalmente la calendula preferisce terreni ricchi e ben drenati anche se come dicevamo prima si possono coltivare in vasi spaziosi, ad ogni modo è bene concimarla ogni 10 massimo 15 giorni con del concime liquido.

4. Usi della calendula

Questo genere di pianta è commestibile, viene utilizzata nelle insalate con i suoi petali oppure viene adoperata come si fa con lo zafferano. Un altro impiego della calendula è quello di cicatrizzante o anche come antispasmodico; inoltre la si usa molto in omeopatia sotto forma di crema per ustioni ma anche per le cure dentarie e dopo il parto. D’estate questa pianta è un vero e proprio insetticida, infatti grazie al suo profumo forte tiene lontano le zanzare che di questi periodi sono nel pieno della loro vita!

Photo Credits | melis/a> / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.