5 consigli per coltivare le melanzane

di Valentina

Ecco 5 consigli per coltivare le melanzane. Questo tipo di ortaggio è particolarmente piacevole da consumare d’estate ed affinché il suo sviluppo nell’orto avvenga correttamente è necessario applicare cure specifiche che ora vedremo insieme.

1. Scegliere bene il terreno

Quando si vuole coltivare le melanzane con successo non è necessario solo lavorare adeguatamente il terreno mescolando all’interno anche del letame per far sì che le piante possano contare su un apporto nutrizionale adeguato, ma bisogna scegliere anche un’aiuola esposta al sole ma riparata.

2. Coltivarle come le fragole

E’ consigliabile approcciarsi alle melanzane come si fa con le fragole: ricoprite il terreno con del materiale plastico nero lasciando lo spazio per la pianta: in questo modo il sole viene sfruttato in modo ottimale e si può utilizzare una irrigazione a manichetta che consente di risparmiare ed al contempo si elimina alla base il problema delle tappezzanti.

3. Non dimenticare i tutori

Le melanzane, al pari dei pomodori, hanno bisogno di adeguati tutori per trovare una loro stabilità una volta cresciute. Questo strumento si rende necessario soprattutto se si decide di coltivare le varietà più grandi o dalle melanzane più imponenti. Esse aiutano a tenere ferme le piante anche nelle zone caratterizzate da forti venti.

4. Sarchiare spesso

Se non si procede con l’apposizione dei teli neri sul terreno, sarchiare è necessario: rompe la crosta superficiale assicurando un maggiore assorbimento di acqua e combatte le piante infestanti che possono rubare il nutrimento alle melanzane.

5. Raccolto

La melanzane vanno raccolte quando la buccia diventa opaca ed a prescindere dalla grandezza e la polpa è elastica.

Photo Credits | tristan tan / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.