Dieffenbachia: le cure colturali

di gianni puglisi

Molto spesso capita che le piante da appartamento perdano le foglie alla base; questo fenomeno è normale soprattutto se si tratta di esemplari già adulti, che possono attraversare un periodo di caduta delle foglie. Negli esemplari giovani, la perdita basale delle foglie può dipendere da diversi fattori, primi fra tutti quelli di carattere climatico come le correnti d’aria, oppure da eccessive bagnature, dal ristagno idrico o dalla carenza di elementi nutritivi.

Quando le piante si spogliano alla base, perdono gran parte della loro bellezza e della loro salute, quindi è necessario intervenire rapidamente. Una delle piante da appartamento che perde più spesso le foglie basali è la Dieffenbachia, un esemplare coltivato proprio per le sue foglie molto decorative.

Non appena si manifesta il fenomeno della caduta delle foglie basali, è necessario intervenire subito sottoponendo la pianta ad un intervento drastico ma indispensabile, ovvero tagliare la pianta a 10 o 15 centimetri dalla base ed ottenere diverse talee che poi potranno essere usate per assicurarsi nuove piante.

Prima di spiegarvi come procedere per ottenere le talee, è bene ricordarvi che dai tagli effettuati alla Dieffenbachia esce un lattice velenoso, quindi quando la maneggiate ricordate di usare i guanti.

Dalla pianta madre si possono ottenere diverse porzioni: una talea apicale, alcune talee di fusto e una nuova pianta dotata di radici, ovvero la porzione del fusto. Una volta ottenute le talee, inserite quella apicale in un vaso riempito di una miscela composta da tre parti di torba e due di terriccio universale.

Per le talee di fusto, vanno piantate singolarmente, in un vaso all’incirca di 10 o 12 centimetri di diametri per ogni gemma, e dotarle di una miscela di argilla espansa e torba; in questo modo, dopo appena due mesi la talea emetterà le nuove foglie.

Infine, sistemate il vaso con la porzione basale all’ombra, aggiungete del terriccio universale e smuovete la superficie del terreno; è molto importante mantenere il terriccio umido per tutta l’estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.