Edera, pianta dell’amore? (Foto)

di Giulia Tarroni

E se l’edera fosse una pianta romantica, perfetta alternativa alle rose nella giornata di San Valentino? Originale azzardata senza dubbio, ma perchè no! E ci sono molteplici ragioni per sceglierla come pianta dell’amore, eccone alcune interessanti, con le quali potrete provare a convincere la vostra compagna nel caso in cui non apprezzi la vostra idea.

1) E’ una pianta eterna

L’edera è una pianta che dura a lungo, molto a lungo: possiamo quasi dire che volersi liberare di lei è quasi impossibile se non ricorrendo a metodi estremi. E così sarà anche il vostro amore: eterno, resistente a tutto. Le rose se recise nel giro di qualche settimana sfioriscono…provate a farla sfiorire!

2) Foglie a forma di cuore

Le foglie dell’edera sono a forma di cuore, ci avete mai fatto caso? Molto ma molto più romantico di un qualunque mazzo di fiori!

3) Avvolgente

Senza dubbio si tratta di una pianta che avvolge: avvolge i rami, i muri, e in generale tutte le superfici alle quali si attacca: proprio come il sentimento dell’amore, che avvolge mente, coro, anima. Significa passione, trasporto amoroso, il tutto senza cure particolari dato che è una pianta che cresce e si sviluppa praticamente da sola!

Foto credit Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.