Epifita (pianta)

di Marion

 Piante epifite

Si definiscono piante epifite, o piante aeree, tutte le specie di piante che vivono ancorate, mediante radici adesive o aggrappanti, sui rami o sui tronchi di altre che fungono loro da sostegno. Fanno parte di questo gruppo felci, orchidee, muschi e licheni. Le piante epifite sono diffuse soprattutto nelle foreste tropicali e subtropicali.

Nella gran parte dei casi non si tratta di piante parassite, queste cioè non traggono nutrimento dalla pianta ospite ma sono in grado di procurarsi autonomamente l'acqua e le sostanze nutritive necessarie attraverso la superficie d

elle foglie o le radici aeree (è il caso di alcune orchidee).

Le piante epifite rappresentano, con ogni probabilità, l'evoluzione di piante che una volta crescevano sul suolo i cui semi, dispersi dal vento, finivano per germogliare nelle foreste; qui però le piante nate sul terreno andavano incontro a morte certa a causa della mancanza di luce dovuta alla fitta vegetazione, mentre quelle nate sugli alberi non potevano ancorarsi al terreno. Queste specie vegetali trovarono quindi una soluzione nell'epifitismo, che permette loro di sfruttare l'altezza degli alberi per procurarsi la luce di cui abbisognano.

Tra le piante epifite parassite troviamo il vischio, che sottrae nutrimento alla pianta ospite perforandola con esoenzimi.

zp8497586rq