Erbe e spezie: tutti benefici per l’organismo

di Redazione

Cucinare con erbe e spezie: un modo tutto salutare per nutrire il nostro organismo e migliorare il benessere quotidiano, dalla punta dei piedi alle radici dei capelli.

Quanto sono importanti erbe e spezie nella nostra cucina? Quanto migliorano i nostri piatti in termini di colore, vivacità, sapore e profumo? Bene, sappiate che i benefici di questi sorprendenti elementi che vengono dalla natura non finiscono qui: bensì, continuano, a lungo termine, a influenzare positivamente la nostra salute, donando all’organismo una riserva di vitamine, minerali e varie proprietà medicinali. Il tutto, senza l’aggiunta di una singola caloria, per il bene della linea!

Che non si pensi semplicemente alle banali – per quanto importanti – funzioni gastro-protettive e benefiche per cuore e apparato cardiocircolatorio: la natura ci offre, infatti, un’arma efficacissima anche per combattere alcuni semplici inestetismi della pelle (si pensi alla cellulite), per rinforzare i capelli e le unghie, per migliorare il metabolismo e per contrastare l’azione del tempo, attenuando i sintomi dell’invecchiamento. Non ci credete? Oggi vedremo come alcune tra le più comuni erbe e spezie possono aiutarci a stare meglio, con meno sforzi!

Le proprietà medicinali di erbe come rosmarino, erba cipollina, origano, basilico e salvia e di spezie come la noce moscata, lo zenzero, la curcuma e l’aglio sono conosciute fin dall’antichità, quando preparare decotti e pomate a base di questi e altri elementi era l’unico modo per curare i più disparati problemi di salute. Oggi, nonostante la medicina abbia fatto progressi incommensurabili, integrare la propria alimentazione con erbe e spezie assicura ancora un ottimo metodo di prevenzione contro alcuni dei più comuni disturbi. È per questo che consigliamo, se non lo avete già fatto, di allestire nella vostra cucina uno spazio dedicato a vari tipi di spezie e di erbe, per utilizzarle all’occorrenza durante la preparazione di primi e secondi piatti, di dolci e contorni: in questo modo vi assicurerete una doppia utilità:

  • condire le vostre pietanze in modo gustoso e salutare, limitando l’uso del sale (che, come risaputo, per molti versi non fa bene all’organismo, specialmente se utilizzato in dosi eccessive);
  • incrementare i valori nutrizionali di verdure, carni e pesce: alimenti dalle ottime proprietà nutrizionali, che possono essere valorizzate ed esaltate dalle spezie e dalle erbe. Un eccellente metodo per aumentare le proprietà medicinali del cibo che ingeriamo, senza aumentarne l’apporto calorico.

Erbe e spezie aromatiche: alcune delle proprietà salutari

Quando si parla di erbe e spezie in cucina sono varie le proprietà salutari che possono essere portate ad esempio. Tra le più importanti ricordiamo:

  1. processo antiossidante, ovvero di contrasto all’azione dei radicali liberi, che sono responsabili dell’avvio di una reazione a catena che danneggia le cellule;
  2. apporto di minerali e complessi multivitaminici di fondamentale importanza per la nostra alimentazione;
  3. azione termogenica, ovvero un influsso positivo sul metabolismo, il cui ritmo è incrementato (quindi brucia più calorie e accumula meno grasso sottocutaneo e viscerale);
  4. connesso al punto precedente, potere positivo sul senso di sazietà, che evita all’organismo di “abbuffarsi” velocemente, con i conseguenti problemi di digestione connessi.

Oltre a questi benefici “generici”, alcune spezie ed erbe hanno dei “superpoteri specifici”, ovvero alcune proprietà benefiche che sono connesse direttamente con la tipologia di erba o spezia in considerazione.

Prendiamo, ad esempio, delle erbe di comunissimo impiego come il rosmarino e il basilico: esse hanno un forte potere antinfiammatorio; il basilico, inoltre, ha un ottimo influsso anche sulla salute della pelle; l’origano, invece, è comunemente ritenuto un ottimo antifungo. Alcune spezie, inoltre, come la curcuma ma anche la cannella, il timo, lo zenzero e lo zafferano sono conosciute per la loro funzione protettiva e immunostimolante. In particolare, sulla cannella si è recentemente parlato a lungo, perché odierni studi hanno messo in luce la sua capacità di ridurre significativamente il livello di glucosio nel sangue, aumentando la sensibilità all’insulina.

Chi invece ha bisogno di perdere peso, ma in modo naturale, senza ricorrere a prodotti chimici o a preparazioni artificiali, può provare a fare ricorso a spezie come il pepe di Cayenna, che grazie all’azione della capsaicina, con una piccola dose accelera il metabolismo in modo efficace, così come succede quando si fa uso di ingenti quantità di peperoncino. Il pepe di cayenna, insieme a coriandolo e peperoncino, ha anche buone doti antidepressive. Aglio, semi di senape e cumino possono dare ottimi effetti nella protezione del sistema cardio-circolatorio dalle più diffuse malattie vascolari; mentre l’alloro e lo zafferano hanno ottimi poteri calmanti e digestivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.