Piante, orto e l’effetto della luna piena

di Valentina

La luna ha una grossa influenza sulla vita dell’uomo e quella del nostro pianeta in generale. Ha effetto anche sulle piante. In questi giorni vi è stata una straordinaria luna piena. Quale è stato il suo influsso sull’orto e sulle piante in generale?

La prima cosa che possiamo notare, e questo per chi conosce l’agricoltura biodinamica è pane quotidiano, dopo la luna piena l’umidità nel terreno cresce. Questo è un fattore importantissimo del quale tenere conto se vogliamo che i nostri ortaggi ed i nostri fiori crescano bene. La salute delle radici è basilare per il loro sostentamento. Sarebbe quindi buona norma controllare nei vasi e nel terreno che tutto sia a posto e che l’umidità non sia eccessiva.

La luna piena ci indica anche quale è il momento più adatto per piantare bulbi e tuberi. In base alla stagione ovviamente la nostra scelta potrà spostarsi tra patate, topinambur, cipolle, barbabietole e bulbose autunnali. Se invece ci spostiamo mentalmente verso la raccolta, la parola chiave è rappresentata dalle erbe aromatiche. E’ convinzione risaputa tra i contadini e in coloro che applicano a medicina naturale che le erbe medicinali, nel corso del periodo della luna piena, conterrebbero quantità più elevate di principi attivi utili per la salute. E quindi sarebbe consigliato raccogliere proprio in questo momento. Stesso discorso è valido per i fiori considerati curativi e per i fiori commestibili. In questo caso la tradizione chiama in campo un discorso di natura energetica che si traduce in un maggiore gusto ed una più grande efficacia.

In base alla tipologia di piante si può procedere anche al trapianto. Ovviamente eliminate dalla vostra mente l’idea di trapiantare un bonsai se il periodo in cui state leggendo questo articolo è quello estivo: è assolutamente fuori discussione, non sarebbe in grado di sopravvivere. Ma potete muovervi in tal senso per diversi fiori e per ortaggi ed insalate, erbe aromatiche. E via libera a tutto ciò che volete seminare di tipo stagionale.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.